Search for over 100 million sold objects in our Price Bank

Raro piatto araldico 'alla porcellana' in blu e in bianco sopra bianco
Sold

About the object

Raro piatto araldico 'alla porcellana' in blu e in bianco sopra bianco\nbottega dei Mancini, Deruta, secondo quarto secolo XVI, Centrato da stemma in blu e giallo, sul verso marcato con la letera 'M' paraffata; piccole sbeccature e cadute di smalto e difetti\nDiam. cm 23,8
IT
IT
IT

notes

BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO

J. Poole, Italian maiolica and inscribed slipware in the Fitzwilliam Museum, Cambridge, 1995, cat. 270, p. 195.

C. Fiocco e G. Gherardini, La Ceramica di Deruta, Perugia, 1994, cat. 170, p. 273.

T. Wilson, Italian Renaissance Ceramics, a catalogue of the British Museum Collection, Londra, 2009, Vol. II, pp. 444, 445.

Questo piatto costituisce uno dei rari esempi di maioliche decorate 'alla porcellana', generalmente assegnate a Siena e a Cafaggiolo, attribuibile con certezza alla bottega dei Mancini a Deruta.

Il marchio che appare sul retro, con una lettera 'M' paraffata, appare nelle maioliche non a lustro di Deruta grazie anche al ritrovamento di numerosi frammenti di scavo nella zona del Borgo a Deruta, là dove sorgono la fornace della bottega dei Mancini.

Lo stesso marchio è posto sul verso del piatto con un orso attaccato dai cani del Fitzwilliam Museum di Cambridge (J. Poole, op. cit., Cambridge, 1995, cat. 270, p. 195).

Per uno stemma simile, nella cromia e nella forma dello scudo, vedi quello che centra il piatto, già Collezione Stirling-Maxwell, illustrato da Fiocco e Gherardini (op. cit, Perugia, 1994, cat. 170, p. 273) e che sul retro porta un marchio simile al nostro.

Giacomo Mancini (att. 1540-1581) fu il membro più famoso della più importante famiglia di maiolicari di Deruta. Detto 'El Frate', probabilmente perchè iscritto ad una confraternita religiosa di Francescani Terzari, firmò un gruppo di piatti istoriati, uno datato 1541 e sei 1545.


*Note that the price is not recalculated to the current value, but refers to the actual final price at the time the product was sold.

*Note that the price is not recalculated to the current value, but refers to the actual final price at the time the product was sold.


Advert
Advert